SIGNORVINO

0
945

Amici di albertowinelover, per la rubbrica “enoteche” eccomi a visitare il nuovo prestigioso punto vendita a Roma.

Direttamente in cantina, in enoteca o al supermercato, diversi sono i modi per procurarsi delle buone bottiglie di vino.

Nell’era Covid sempre più numerosi sono poi i siti e-commerce dove è possibile acquistare vino facilmente  e rapidamente.

Acquistare direttamente dal produttore o in una bella enoteca però non ha prezzo; il rapporto umano che si crea tra venditore e cliente difficilmente è riproducibile in altre circostanze.

Albertowinelover da SIGNORVINO

Questo almeno è quello che pensavo prima di entrare in un punto vendita di SIGNORVINO, un’ esperienza unica!

SIGNORVINO ha la capacità di riassumere i migliori aspetti da ogni forma di vendita.. Qui si ha la libertà di guardare i vini esposti su eleganti scaffali, di essere accolti con molta cortesia da ragazzi formati e conoscitori del vino e in

grado di dare suggerimenti. Da SIGNORVINO possiamo trovare dalla bottiglia con un ottimo rapporto qualità-prezzo fino alla bottiglia più esclusiva; si può degustare un calice di vino abbinandolo a piatti veloci ma sfiziosi, il tutto accompagnato da un sottofondo musicale appena percettibile ma suggestivo.

Inoltre si ha la possibilità di acquistare direttamente da casa.

Sono stato invitato in occasione dell’ inaugurazione del nuovo punto vendita a Roma, nel Centro

Commerciale Maximo su via Laurentina, il prestigioso marchio del Gruppo Calzedonia, SIGNORVINO.

Quello che mi ha colpito di più è stata la comunicazione. La professionalità di una azienda seria si vede anche (ed è un aspetto importante), da come si rapporta con i vari stakeholders. Signorvino è presente su tutti i social: TV, youtube, Facebook, Instagram…. Il Social Team,appena ho scritto che avevo intenzione di fare un articolo sulla loro società, si è mostrato subito interessato. Ci sono state enoteche poco conosciute che quando ho proposto di fare un servizio su di loro non mi hanno considerato o mi hanno detto che non avevano tempo. SIGNORVINO invece mi ha scritto: “Ciao Alberto, avremmo il piacere se ti fermassi a pranzo. Sarai nostro ospite!” E poi…”Sarai assistito nella scelta del vino da un nostro winespecialist! Riceverai al termine del pranzo anche un cadeau reperibile sul nostro e-shop da gustare a casa…”.

Saremmo davvero felici se potessi condividere anche con i tuoi followers il piacere di un calice di vino”.

Mi sono detto che se a livello di comunicazione sono così avanti, come saranno di persona? Andiamo al negozio!

Il nuovo centro commerciale ha aperto i battenti da pochi giorni e come accade in queste occasioni, la curiosità spinge molte persone a visitarlo. Mi trovo a entrare in mezzo a una grande quantità di persone, mi dirigo subito alla ricerca del famoso negozio di vini italiani. Eccolo, lo trovo. Preparo il mio gimbal, l’oggetto con cui faccio i miei servizi e mi accingo a entrare. “Buongiorno, sono Albertowinelover” Alessia, la Responsabile del Negozio e Giuseppe, venuto apposta da Firenze per assisterla durante l’apertura, mi accolgono con grande cortesia, mi fanno sentire subito a mio agio. Sottolineo

che stiamo parlando dei primi giorni di apertura in cui c’è un sacco di gente che entra in continuazione e chiede informazione sui vini o semplicemente per mangiare qualcosa durante lo shopping. Giuseppe non si scompone minimamente, si vede che ormai ha una certa esperienza con i clienti. Mi spiega con calma e con professionalità i vari settori del negozio. Io faccio molte domande, lui mi risponde sempre con grande gentilezza e mi fa sentire un ospite di eccezione. Mi mostra le varie etichette, quasi 1500. Molti sono vini di aziende note e molti altri sono vini di aziende meno note ma comunque selezionate e in grado di offrire prodotti con un ottimo rapporto qualità prezzo. La vetrina con i vini di pregio e di alta gamma per le occasioni particolari è un vero piacere per gli occhi. Qui spicca un bel Masseto del 2000 della Tenuta dell’Ornellaia…scusate se è poco!

L’arredamento del negozio è ben studiato. Strutture in metallo e legno che danno una sensazione di calore e di accoglienza ma anche di ordine e precisione; ogni Regione ha il suo scaffale, ogni bottiglia il suo posto. Al termine del giro del negozio Giuseppe mi fa accomodare a un tavolo in posizione riservata rispetto agli altri e mi offre un grande tagliere pieno di ogni prelibatezza di grande qualità e accuratamente selezionata.

Tagliere Imperiale

Per iniziare, apre una bottiglia di Franciacorta Satèn 2014 di Castello Bonomi e lo versa nel calice. Dopo averlo assaggiato e soprattutto gradito, passo al tagliere e rimango estasiato dalla bontà dei prodotti (qui sotto alcune immagini).

Poco dopo Giuseppe torna per aprire prima una bottiglia di Barolo Monvigliero della Azienda Bel Colle e poi un Amarone della Valpolicella Classico 2015 Santa Sofia.

Ho proseguito sorseggiando e degustando, fino a quasi compromettere la mia sobrietà. Ma a parte gli scherzi, la cosa che mi ha stupito è stata che mi sono sentito come se fossi andato a trovare dei cari amici e fossi rimasto a pranzo da loro. Ma non finisce qui… prima di andare via ho avuto il cadeau che mi era stato promesso, consegnato sempre dal caro Giuseppe. Una bottiglia di vino ROMA CAPOCCIA ROSSO di Tenimenti Leone – Roma DOC.

Albertowinelover da SIGNORVINO

Prima di congedarci mi consegnano la Signorvino Card che offre la possibilità di usufruire di numerosi vantaggi.

E’ l’ora di salutarci purtroppo…le sensazioni che ho provato da Signorvino sono state di grande accoglienza e ospitalità, tanto che mi verrebbe di abbracciare Giuseppe e Alessia. A causa del Covid non si può, mi devo limitare ad un abbraccio virtuale con la promessa di tornarli presto a trovare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui