Il Timorasso

0
1094
grappolo-timorasso

Potrei parlarvi dei vitigni più noti, ma la mia curiosità mi ha spinto a informarmi su quelli che non sono noti ai tanti ma solo agli intenditori.

In questo articolo voglio parlare di un vitigno, che a causa della filossera che alla fine del 1800 provocò una devastazione di milioni di piante in tutta Europa, lo fece quasi scomparire. Ma verso la fine degli anni ’80 un coraggioso Walter Massa, sperimenta un nuovo impianto di barbatelle di Timorasso.

Dove ci troviamo? Il Timorasso è un vitigno autoctono del tortonese in Piemonte e grazie al Pioniere Walter Massa se oggi si produce di nuovo questo vino derivato da uva a bacca bianca. Il terreno argilloso e calcareo conferisce a questo vino alcolicità e mineralità oltre a un grande corpo e struttura. É ancora poco diffuso il che lo rende un vino di nicchia e grazie alla buona gradazione alcolica può anche essere considerato un bianco da invecchiamento.

Questo vitigno che si riteneva ormai scomparso, è come se fosse risorto e questo denota la grande passione che c’è dietro a un grande vino.

Come per i viaggi, spesso cerchiamo di conoscere, giustamente, luoghi nuovi nel mondo trascurando però dei posti meravigiosi della nostra penisola. Così vale anche per i vini, a volte spendiamo per un buon vino magari d’oltralpe, non sapendo che ci sono vini di eccellente qualità da scoprire.

grappolo-timorasso
Grappolo di Timorasso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui